FMI spinge per il Prelievo Forzoso su conti correnti e fondi pensione

Logo Fondo Monetario Internazionale10 luglio 2014. L’ipotesi di un prelievo forzoso dai conti correnti e dai fondi pensione, ventilata dal Fondo Monetario Internazionale (FMI) negli scorsi mesi, torna ad essere un argomento all’ordine del giorno, nel tentativo di arginare il debito pubblico dei Paesi più a rischio default (leggi Grecia, Italia, Spagna, Portogallo).

L’autorevole DIE WELT, descrive il possibile prelievo forzoso come un vero e proprio esproprio.

In un articolo dell’edizione online specifica che: “Un piano del Fondo Monetario Internazionale prevede che in futuro la riorganizzazione dei debiti sovrani sarà più rapida e applicata in maniera più radicale. Ad essere colpiti in primo luogo saranno i possessori di assicurazioni sulla vita e i fondi pensione. Il punto fondamentale è che sarà applicata una manovra più flessibile. Questo potrebbe sembrare una buona cosa, ma la conseguenza sarà che in futuro i creditori dovranno collaborare. In Europa questi creditori sono essenzialmente detentori di polizze di assicurazione sulla vita e altre forme di fondi pensione“.

Gli esperti di economia e finanza lanciano l’allarme e consigliano di investire in imprese e società e non in fondi pensione o in prodotti finanziari tiro assicurazione sulla vita. Se, quando e come avverrà il prelievo forzoso non è dato sapere. Che si tratti di un invito a speculare nel mercato finanziario.

Related Posts