La legge cambiaria: il Reggio Decreto del 1933

L’introduzione della cambiale nel diritto italiano

Gazzetta Ufficiale dell'epoca riportante l'introduzione della cambialeLa cambiale, come mezzo di pagamento, è stata introdotta nel diritto italiano in ambito finanziario, con il Regio Decreto del 14 dicembre 1933, n. 1669.

Dalla sua introduzione, la cambiale rappresenta un titolo di credito per chi la possiede e un debito contratto per chi la emette.

Nel corso degli anni la regolamentazione cambiaria ha subito diverse modifiche con l’intento di migliorarne la sicurezza nel suo utilizzo, a garanzia del portatore e di chi la emette.

Ad oggi, oltre alle cambiali finanziarie e le cambiali agrarie, le più comuni cambiali sono di due tipi, il pagherò e la cambiale tratta.