Interessi creditori

Cosa sono gli interessi creditori

Gli interessi creditori o interessi attiva, rappresentano la somma in denaro su base percentuale che, un determinato capitale depositato su conto, matura in un determinato periodo. Gli interessi debitori sono sempre calcolati sui conti deposito; le carte prepagate non maturano interessi attivi, mentre nei conti correnti possono il capitale può maturare interessi attivi se previsti dalle condizioni contrattuali.

Formula di calcolo degli interessi attivi su conto

Di seguito spiegheremo un classico prospetto per il calcolo degli interessi creditori.

Esempio di report calcolo interessi creditori

Decorrenza: la decorrenza indica la data in cui ha effetto ai fini del calcolo il tasso di interesse, nel nostro caso valutato a titolo esemplificativo dello 0,125%.

Tasso: rappresenta la percentuale da applicare ai numeri creditori al fine di calcolare gli interessi attivi.

Ogni banca può variare tale tasso, strettamente legato all’andamento dell’economia e dei mercati finanziari (es. la borsa).

Numeri creditori: vedi l’argomento trattato in “Riassunto a scalare”.

Interessi creditori: Gli interessi creditori vengono calcolati moltiplicando i numero creditore per il tasso di interesse applicato, diviso i giorni dell’anno (o frazione di anno nel caso il conto abbia meno di 365 giorni di attività, o, il calcolo degli interessi avvenga su base mensile, trimestrale o semestrale) per mille

In termini pratici la formula di calcolo è: (78,00 euro * 0,125% * 1000) / 365.

Attualmente la ritenuta fiscale sugli interessi attivi lordi è pari al 20%.

Leggi anche